Chirurgia Maxillo Facciale a Padova, Venezia e Treviso

CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE A PADOVA, VENEZIA E TREVISO

La Chirurgia maxillo facciale si interessa, come attività sua peculiare, dei traumi cranio-facciali e cioè delle fratture riportate in incidenti sulla strada, sul lavoro, da percosse, sportivi; altro interesse fondamentale riguarda i tumori che si localizzano nel cavo orale e nelle strutture facciali in genere, anche perché sono frequenti e spesso devastanti; i tessuti interessati dai tumori, che possono essere maligni o benigni, sono più frequentemente la mucosa del cavo orale, l’osso dei mascellari e delle strutture facciali, le ghiandole salivari, i nervi, i muscoli e i vasi. Nel caso di tumori benigni la chirurgia deve essere conservativa, il più rispettosa possibile della funzione e dell’estetica; il trattamento delle neoplasie maligne deve essere purtroppo più aggressivo e mutilante ed associato ad altre forme terapeutiche come la radioterapia, da sola o in associazione con la chemioterapia. Lo scopo è di massimizzare l’efficacia della cura ai fini della guarigione. Fortunatamente la moderna terapia chirurgica in questo campo prevede un ampio repertorio di nuove tecniche ricostruttive con lembi prelevati da altri distretti corporei e mantenuti vitali da anastomosi vascolari microchirurgiche, che permettono non solo il ripristino delle fondamentali funzioni fisiologiche (respirare, mangiare, parlare), ma anche il raggiungimento di una buona ricostruzione morfologica ed estetica della faccia (labbra, guance, naso, palpebre…), fondamentali per l’accettazione di sé e per permettere la continuazione delle consuete relazioni sociali, a tutto vantaggio della qualità di vita. È doveroso a questo punto dire che tutta l’attività viene svolta in gruppo, come in una “squadra” dove ognuno ha il proprio ruolo.

PER DOMANDE O RICHIESTE AL DR. GUARDA NARDINI COMPILARE IL MODULO SEGUENTE

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

controllo di sicurezza - digita i caratteri che vedi sotto
captcha

 

Articoli correlati:

L’utilizzo della protesi di articolazione temporo-mandibolare: presentazione caso clinico.

Trattamento chirurgichttp://www.lucaguarda.it/wp-admin/post.php?post=261&action=edit&message=1o delle lussazioni recidivanti della mandibola: nuova metodica.

Total temporomandibular joint replacement: a clinical case with a proposal for post-surgical rehabilitation.

–  L’artrocentesi con e senza farmaci aggiuntivi nel trattamento dei processi infiammatori e degenerativi dell’articolazione temporo-mandibolare:
studio clinico-sperimentale

Definizione dei profili del terzo inferiore del volto mediante innesto di tessuto adiposo autologo

Myositis ossificans traumatica of the temporalis muscle: a case report and diagnostic considerations

skin cancer