Mentoplastica e mento sfuggente

Mentoplastica

La mentoplastica è un intervento di chirurgia estetica il cui scopo è di modificare il volume e la sporgenza del mento rendendo più armonico il volto.

Sono diverse le dismorfie del mento che sono causa di sproporzioni, in eccesso o in difetto, relativamente agli altri parametri del volto. In alcuni casi il soggetto ha un mento troppo prominente (si parla di prognatismo), in altri può essere eccessivamente sfuggente, talvolta il mento può essere troppo spigoloso oppure troppo smussato. Le dismorfie del mento sono da ricercarsi generalmente nello sviluppo eccessivo o, viceversa, ridotto, dell’osso della mandibola; talvolta a tali problemi di sviluppo sono associate una ipo- o ipertonicità di uno dei quattro muscoli masticatori, il cosiddetto muscolo massetere.

Mentoplastica_1

La mentoplastica non è considerato un intervento particolarmente complesso (sia dal punto di vista tecnico sia relativamente all’invasività chirurgica), ma è consigliabile non eseguirlo prima che nel soggetto si sia conclusa la fase di crescita delle ossa, fase che generalmente termina verso i 18 anni di età.

Mentoplastica_3

Mentoplastica_2

 

Casi clinici di Mentoplastica e mento sfuggente

 

PER DOMANDE O RICHIESTE AL DR. GUARDA NARDINI COMPILARE IL MODULO SEGUENTE

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

controllo di sicurezza - digita i caratteri che vedi sotto
captcha